Martedi, 23 Lug 2019, 06:10
Welcome Guest | RSS
 
Home DMCA Copyright Disclaimer BlogIscrivitiLog InSupport Ticket
Blog » 2015 » Maggio » 11 » #M5S - 5 FALSI MITO DA SFARE PER IL ‪#‎REDDITODICITTADINANZA‬
11:01
#M5S - 5 FALSI MITO DA SFARE PER IL ‪#‎REDDITODICITTADINANZA‬

5 FALSI MITO DA SFARE PER IL ‪#‎REDDITODICITTADINANZA‬

OGGI SFATIAMO IL PRIMO
Il reddito di cittadinanza non è una forma di assistenza sociale passiva, ne è invece l’opposto, è una forma di protezione sociale. Il beneficiario del reddito deve adempiere ad una serie di obblighi.

Il beneficiario del reddito deve:
-Rendersi disponibile a lavorare e iscriversi presso i Centri per l’Impiego pubblici ovvero gli uffici della pubblica amministrazione italiana che gestiscono il mercato del lavoro livello locale.
Le madri o, in alternativa, i padri con figli minori di 3 anni, i disabili ed i pensionati sono esonerati da tale obbligo

-Iniziare, accompagnati gli operatori dei Servizi per l’impiego, un percorso di ricerca attiva di lavoro. Gli operatori si occuperanno di effettuare uno o più colloqui finalizzati alla certificazione delle competenze acquisite in ambito formale, non formale e informale dal soggetto, oltre che a rilevare gli interessi, le propensioni e le attitudini dei beneficiari. Ciò al fine di consentire all’operatore un aiuto alla ricerca del lavoro quanto più possibile affine alle competenze del lavoratore.

-Dimostrare di essersi attivato nella ricerca di lavoro (visite periodiche presso i centri per l’impiego, frequentare corsi di formazione coerenti con le attitudini, gli interessi del lavoratore e orientati verso i settori in cui è maggiore la richiesta di lavoro qualificato)

*(A tal proposito nel disegno di legge vi è l’istituzione dell’Osservatorio nazionale del mercato del lavoro e delle politiche sociali, che avrà il compito di analizzare l'evoluzione del mercato dell'occupazione e delle politiche sociali, con particolare riferimento ai settori d'attività interessati al completamento della domanda di lavoro)

Offrire un piccolo contributo a favore della collettività, in funzione delle proprie competenze in progetti sociali organizzati dal suo Comune non superiore a 8 ore settimanali. I pensionati ed i disabili sono esonerati da questo obbligo

-Comunicare tempestivamente qualsiasi modifica di variazione del reddito al Centro per l’Impiego

Category: Politica | Views: 404 | Added by: HAL | Rating: 0.0/0
Numero Commenti: 0
avatar
The Freedom Movement © 2013-2019
Free web hostinguCoz