Sabato, 20 Lug 2019, 23:14
Welcome Guest | RSS
 
Home DMCA Copyright Disclaimer BlogIscrivitiLog InSupport Ticket
Blog » 2015 » Giugno » 7 » I soliti annunci che non portano a niente - #M5S
14:54
I soliti annunci che non portano a niente - #M5S

Lo schema è sempre lo stesso: prima partono gli annunci a reti unificate e poi, silenziosamente, arrivano le marce indietro.

Questa volta il presidente del Consiglio si è rimangiato la parola rottamando lo stop al finanziamento pubblico all'editoria. Con una piccola, apparentemente innocua, nota aggiunta alla legge delega per la riforma del codice degli appalti, appena approvata al Senato, i quotidiani cartacei continueranno a ricevere fondi per pubblicare bandi e avvisi pubblici.

Tutto il contrario di quanto l'inquilino di palazzo Chigi aveva giurato più di un anno fa, annunciando che, a partire dal primo gennaio 2016, i bandi di gara sarebbero stati pubblicati solo in Gazzetta Ufficiale e sui siti web delle amministrazioni appaltanti.

Una proposta, quella ventilata, che ricalcava (o copiava) quanto noi avevamo già messo nero su banco, inserendo questa misura sia all'interno di un'apposita proposta di legge sia nella Pdl per l'abolizione del finanziamento pubblico all'editoria.

La pubblicazione sui quotidiani cartacei aveva garantito alle società concessionarie, grazie a questa forma di finanziamento indiretto all'editoria, di spartirsi 110 milioni di fondi pubblici per il solo 2014. Un vero e proprio regalo ai giornali che vogliamo abolire.

Sembrava pensarla allo stesso modo anche il presidente del Consiglio che però, all'ultimo momento, cambia le carte in tavola. Forse a indurlo a più miti consigli è stata la pressione esercitata dai potentati dell'editoria o, forse, nel gioco dei favori incrociati, ha ben pensato che mantenere stretti legami (economici) tra politica e stampa può sempre tornare utile.

Fatto sta che questa nuova delega al Governo prevede l'obbligo di pubblicazione dei bandi sia on line sia su due quotidiani nazionali e due locali. Dunque, i fondi per la 'pubblicità di servizio', inizialmente usciti dalla porta, rientrano subito dalla finestra, con buona pace della libertà e dell'indipendenza dell'informazione.

E le tasche dei cittadini ringraziano.

Category: Politica | Views: 850 | Added by: HAL | Rating: 0.0/0
Numero Commenti: 0
avatar
The Freedom Movement © 2013-2019
Free web hostinguCoz