Giovedi, 18 Lug 2019, 00:23
Welcome Guest | RSS
 
Home DMCA Copyright Disclaimer BlogIscrivitiLog InSupport Ticket
Blog » 2015 » Maggio » 3 » #M5S EXPO: arma di distrazione di massa
17:24
#M5S EXPO: arma di distrazione di massa

EXPO-arma-di-distrazione-di-massa.jpgI numeri sono sempre un buon punto di partenza prima di avventurarsi nelle valutazioni.
L’EXPO è costato 10miliardi di euro, prometteva 70.000 posti di lavoro e ne ha realizzati circa 4.000 tutti a tempo determinato di sei mesi. Alcuni gratuiti che faranno curriculum (mi concedo una battuta: chi leggerà il curriculum saprà che sei disposto a lavorare gratis).
I lavori sono terminati per il 25% circa, delle opere previste.
Il costo del biglietto è di 50 euro, poi ci sono tutte le agevolazioni e si prevedono 20.000.0000 di visitatori.
Con 10 miliardi si sarebbe potuta ribaltare Milano e fare opere e strutture funzionali per una metropoli europea in campo energetico e sostenibile.
Una montagna di 10 miliardi sono tanti soldi e per fare un paragone sono quasi quelli necessari per comperare 90 F35 e con il costo di due di questi velivoli ricostruisci la città terremotata de L’Aquila.
Con 10 Miliardi, di due linee di metropolitana previste non se né’ fatto quasi nulla, serviranno altri soldi, naturalmente.
Nel 2008 si sbandieravano 70.000 posti di lavoro. Se ne sono visti 4.000 con contratti capestro.
Se avessero diviso la cifra di 10 miliardi per i famosi 70mila li avremmo mantenuti con uno stipendio di 28.000 euro anno per cinque anni.
Nessuna tangente nessuna speculazione passata e ventura sull’area EXPO. Quindi, come sono stati spesi tutti quei soldi?
Sarebbe bello vedere la rendicontazione.
I lavori sono finiti per un quarto.
Inoltre il progetto presentato per vincere l’appalto non è quello che vediamo.
Per cui ci si è aggiudicata una vetrina presentando un progetto diverso da quello realizzato.
Un po’ come se vi fanno vedere il progetto della vostra nuova casa e poi ve ne realizzano un’altra, come vi sentireste?
Il costo del biglietto è di 50 euro per vedere un’opera finita per un quarto.
Sarebbe corretto ridurre il prezzo di un quarto… ma neanche a parlarne.
Se le previsioni sono realistiche avremo un’affluenza giornaliera di circa 100.000 visitatori, Una Novara che tutti i giorni andranno a EXPO.
Non so chi ci crede ma io faccio fatica a crederci, anzi non mi pare proprio possibile.
Inoltre la semplice moltiplicazione di 50 euro per 20 milioni di visitatori, tutti paganti, arriveremo a 1 miliardo. Ne mancano ancora nove, da dove arriveranno?
Ce li metteremo noi come al solito?
Con questi dati era più che evidente che servisse una azione diversiva per deviare l’attenzione da questo disastro annunciato.
Ecco che spuntano come per caso i famigerati picchiatori del blocco nero.
Annunciati dai giornali e dai telegiornali e ieri finalmente sono entrati in azione conquistandosi gli spazi, già destinati a loro, sui giornali e sui telegiornali che li avevano annunciati.
Per diversi giorni se ne parlerà e il governo ha un po’ di fiato per finire la porcata Italicum e anche la (disastrosa) buona scuola prevista per il 18 maggio.
Un’ultima considerazione, vuoi vedere che i 10 milioni stornati dalla terra dei fuochi per l’ordine pubblico a Milano serviranno a risarcire i danni?

Gabriele Sozzani

Category: Italia | Views: 525 | Added by: HAL | Rating: 0.0/0
Numero Commenti: 0
avatar
The Freedom Movement © 2013-2019
Free web hostinguCoz